forum


Forum » Genitori e Figli

I Giovani di oggi sono i figli o genitori?

    • Moderatore
    • 9 post
    21 febbraio 2014 02.06.04 CET

    I giovani di oggi sono la generazione della tv baby-sitter, del tutto e subito, luoghi comuni che suggeriscono una domanda: di chi è la colpa di tutto questo? La risposta più ovvia .. la società, così frenetica non lascia tempo al tempo.. ma la prima società con cui i giovani hanno i primi contatti è la famiglia, che dovrebbe educare e farli crescere con principi, si spera, più morali possibili. Però anche la famiglia accusa gli effetti negativi del vivere veloce, "i genitori sono schiavi del proprio mestiere".. e questo che peso ha sui giovani? Quanto influisce?

    Essere genitori oggi richiede, mano ferma e maturità ma molti di questi requisiti sono infondati, genitori che giocano ad essere amici dei figli, rifiutano il loro ruolo naturale di genitore ... e i ragazzi.....

     

     

    • 2 post
    21 novembre 2014 22.43.51 CET

    Noi siamo il primo esempio che hanno come riferimento

    e' vero che la societa' ci impone certi criteri ma e' sempre a nostra scelta se decidere di seguirli

    e purtroppo a volte costano molti sacrifici.

    A volte e' pure bene essere amici ma prima di tutto dobbiamo essere per loro genitori.

    Siamo noi che dobbiamo costruirgli le basi per il loro futuro.

     

     

    • 2 post
    22 novembre 2014 01.51.20 CET

    Essere genitori è un mestiere difficile che nessuno ci insegna..... ma non vi è nulla di piu' sbagliato che fare l'amico dei propri figli... i figli perdono il rispetto per i propri genitori e si invertono i ruoli,   ricordiamoci che tutto quello che noi insegneremo ai nostri figli sara' per loro un bagaglio che si porteranno dietro fino alla fine dei loro giorni e che a loro volta tramanderanno ai loro figli.... un genitore deve poter essere per il proprio figlio un punto di riferimento, confidente, complice, lo deve sostenere e proteggere, ma non puo' essere un amico... oggi va di moda accusare la societa' di tante cose.. ma la societa' siamo NOI.